Fratture dell’osso frontale

Le fratture dell’osso frontale interessano il seno frontale e la cornice orbitaria superiore. Queste fratture, nelle forme più estese, possono coinvolgere la base del cranio o la cavità intracranica.

Un livido, una lacerazione cutanea, una deformità della fronte e/o dei margini orbitari superiori, alterata sensibilità della cute della fronte sono segni di fratture sopraorbitali. La TC fornisce il migliore esame di conferma diagnostica dopo l’esame clinico.

Scopo dell’intervento chirurgico è quello di ripristinare la normale convessità della fronte riducendo la frattura e fissando i frammenti con mezzi metallici o riassorbibili.

In taluni casi l’intervento può essere condotto sotto visione endoscopica.

Galleria