Fratture di mandibola

Le fratture mandibolari possono verificarsi in seguito ad eventi traumatici (incidenti stradali, traumi sportivi, risse, riassorbimento dell’osso mandibolare da osteoporosi, cause iatrogene), interessando il corpo, il ramo e il condilo mandibolare monolateralmente o bilateralmente.

Sintomi della frattura di mandibola

Gonfiore, dolore, difficoltà ad aprire e chiudere la bocca e alterata sensibilità dei denti e del labbro inferiore.

 

Diagnosi della frattura di mandibola

La diagnosi viene eseguita dopo l’esame clinico e confermata da esame radiologico.

 

Trattamento della frattura di mandibola

Il trattamento chirurgico deve essere effettuato entro i primi giorni dal trauma, eseguendo un approccio intraorale (senza cicatrici esterne visibili); le fratture vengono fissate con mezzi di sintesi in titanio dopo avere opportunamente ripristinato la morfologia mandibolare e una corretta occlusione dei denti.

La durata media dell’intervento è di 1-3 ore e la degenza di 1-2 giorni.

Galleria